Un pugno di libri

Una nuova rubrica dedicata ai libri che esce ogni venerdì.


A volo di struzzo di Stefano Benni

Le ho risposto: tu no, ma pochi finali sono crudeli e neri come il “j’ai vieilli” del libro. – Le piace il nero? Lo humour nero? mi ha chiesto un signore uscendo da un albergo di fronte al Pantheon. – Sì. Lei se ne intende? – Ci ho fatto un’antologia, l’ha letta? – mi ha risposto il signor Breton, invitandomi a bere Chi le piace di più? Borel il licantropo? Il criminoso Lacenaire? Il mite Prevert? L’entomologo De Sade? Il conte Ducasse? Il grande Poe, oppure Baudelaire? O le nostre ragazze, la Carrington e la Prassinos?
[…] (Proseguirà venerdì prossimo). 

Il lato sinistro del cuore di Carlo Lucarelli

In questa “antologia personale” Carlo Lucarelli ha selezionato oltre cinquanta racconti, e li ha ordinati secondo un ritmo mentale, una esigenza musicale che alterna i sapori e i temi. Così, mentre il lettore si trova invitato a un ghiottissimo menu, che spazia dall’horror al comico thriller, unica e del tutto inconfondibile è la voce che lo affascina in questo libro. Forse la voce più autentica di Carlo Lucarelli, in tutte le sue modulazioni,

Domani nella battaglia pensa a me di Javier Marìas

L’incontro d’amore adulterino fra Victor e Marta si interrompe all’improvviso, perchè la donna si sente male e muore. Per Victor comincia una labirintica ricerca sulla vita della sua mancata amante, che si rivela piena di misteri, di simulazioni e dissimulazioni.

Noi di Richard Mason

Julian, Maggie, Adrienne e Jake: quattro adolescenti a Oxford. Slanci giovanili, amicizia, amori, passioni, umiliazioni. E un sano desiderio di giustizia che si trasforma in una vendetta tragica e farsesca insieme.

Non è un paese per vecchi di Cormac Mccarthy

Nel Texas, lungo il confine con il Messico, si incrociano i destini di tre uomini. Uno di loro sta fuggendo con una borsa piena di dollari, gli altri due lo inseguono. Tutti agiscono spinti da una necessità ineluttabile, in un mondo dove si può scegliere soltanto “in quale ordine abbandonare la propria vita”.

Commentate commentate.. Dite la vostra!!