Un pugno di libri

Una nuova rubrica dedicata ai libri che esce ogni venerdì.

(Chiedo scusa per il ritardo nell’uscita della rubrica)

A volo di struzzo di Stefano Benni

[…] – Qual è il mio libro che lei preferisce? – Murphy – ho risposto – Lei non capisce niente – ha detto. Ma forse era il suo modo di approvare. Era quasi notte. Lo struzzo mi aspettava davanti al Procope. Leggeva con seducente enfasi le Fêtes galantes di Verlaine a una signora con un boa di struzzo australe. Ecco – ho detto, folgorato da un pensiero – ecco dove concluderemo il nostro viaggio! Lì mi devi portare. – Lì dove? – Nel reparto poesia. Quei piccoli libri bianchi. Quando ero giovane, sognavo un giorno, di vedere il mio nome in mezzo a quei libri. […]

Possessione di A. S. Byatt

Due giovani studiosi di letteratura inglese, ripercorrendo i passi di un poeta e di una scrittrice vissuti un secolo prima, ricostruiscono una vicenda d’amore che ben presto diventa la loro.

Diario di Gusen di Aldo Carpi

Uno dei pochi diari usciti da un lager nazista, che dimostra come ci si può conservare “uomini” nel violento degrado di ogni umanità.

Banditi di Pietro Chiodi

Il filosofo Pietro Chiodi era fra quei maestri di vita civile che convinsero i migliori di una generazione a opporsi con le armi al nazifascismo: visse con loro quell’esperienza di lotta, come racconta in questa sorta di diario steso “a caldo” nei mesi immediatamente successivi alla fine del conflietto, con l’intento di salvaguardare la memoria e preservare la verità storica.

Aspettando i barbari di J. M. Coetzee

Un magistrato di frontiera, che per anni ha svolto con diligenza il suo lavoro deve all’improvviso confrontarsi con i “barbari”. Imprevedibilmente, si trova dapprima a simpatizzare con loro e poi addirittura a innamorarsi di una donna barbara. Fino a compiere un atto di ribellione.

Commentate commentate.. Dite la vostra!!