Un pugno di libri

Una nuova rubrica dedicata ai libri che esce ogni venerdì.

Chiedo scusa per il ritardo nell’uscita della rubrica)

A volo di struzzo di Stefano Benni

[…] È  atterrato e ci siamo detti addio. Mi ha regalato un libro appena uscito, la raccolta di John Fante. Io gli ho regalato un cappello da aviatore. Ho camminato da solo in stradine deserte, finchè, in una piazzetta assolata, li ho visti. Erano tutti lì. Drummond de Andrade ascoltava musica da finestra. Lope de Vega guardava gatti sui tetti. Dylan Thomas fumava, uguale alla foto del libro. C’erano Rilke e Trakl, un po’ in disparte, Sereni, Volponi, Pavese prendevano il sole, e Borges, seduto a un piccolo ristorante, leggeva un menù di pesci inesistenti. Erano tanti, troppi per potere parlare con tutti, mi mancava il fiato…

Un destino ridicolo di Fabrizio De André

Santi, vagabondi e mascalzoni convivono in questo romanzo che sembra davvero il testo di una canzone di De André con quelle esistenze sospese fra emarginazione e poesia, storie che generano a cascata, le une dalle altre, vicende fatte per essere narrate e ascoltate.

Cosmopolis di Don De Lillo

Un giorno nella vita del giovane miliardario Eric Packer. Un’odissea contemporanea, surreale, sullo sfondo di un’oscura minaccia e del crollo dei mercati mondiali.

Chiara luce del giorno di Anita Desai

Una casa nella vecchia Delhi, due sorelle che si ritrovano dopo anni di separazione e fanno i conti con il passato. Sullo sfondo, la storia dell’India prima e dopo l’Indipendenza, i cambiamenti radicali e le tradizioni immutabili.

La verità sul caso D. di Dickens Fruttero & Lucentini

Il caso pareva risolto. I massimi investigatori internazionali, unendo le loro forze, avevano finalmente penetrato lo sconcertante Mistero di Edwin Drood, che Charles Dickens aveva lasciato nel buio. Ma Hercule Poirot non era soddisfatto. Sentiva che qualche cosa non quadrava perfettamente…

Commentate commentate.. Dite la vostra!!