Un pugno di libri

Una nuova rubrica dedicata ai libri che esce ogni venerdì.

I suggerimenti di questo venerdì non hanno bisogno di grandi descrizioni sono dei classici, ma a volte è proprio l’ora di un bel classico, della scrittura di un tempo.

Cuore di Edmondo De Amicis

Un libro la cui fortuna non è mai venuta meno dal 1886 a oggi. Questa edizione è in più arricchita dal saggio Elogio di Franti di Umberto Eco.

Lettere di Emily Dickinson

Accattivanti e tenere, sensuali e disperate, le lettere che Emily Dickinson, prima ragazza e poi donna, ci ha lasciato, sono le tessere luminescenti e sceziate con cui è possibile oggi tentare di ricostruire il mosaico della sua esistenza e della sua figura.

L’idiota di Fëdor Dostoevskij

Il principe Myskin, ultimo erede di una grande famiglia decaduta, è una creatura spiritualmente superiore, la cui “idiozia” consiste in un’assoluta mancanza di volontà e in una fede assoluta negli altri. “Un romanzo insieme luminoso e tenebroso, il cui nucleo è la passione” (Vittorio Strada)

Il Milione di Marco Polo

Il libro che ha fatto conoscere all’Europa un mondo pressochè ignoto. Un trattato geografico e documentario e una mirabile opera della letteratura fantastica.

Commentate commentate.. Dite la vostra!!